SEGUICI SU:
Val Cavallina Servizi

Domande frequenti

Ho aperto un’attività economica, cosa devo fare per attivare il servizio rifiuti?

Il servizio rifiuti e la relativa Tassa (TARI) verranno attivati compilando la dichiarazione di attivazione per le utenze non domestiche disponibile presso gli uffici/sportelli di Val Cavallina Servizi s.r.l. o scaricabile/compilabile direttamente dal sito www.vcsonline.it nella sezione RICHIESTE ON-LINE.
Per non incorrere in sanzioni, la dichiarazione deve essere presentata con l’inizio dell’attività/del possesso dei locali, indicando le superfici dei locali occupati e la tipologia dell’attività svolta. Se il locale non è di nuova costruzione indicare i dati della precedente attività indispensabili per procedere al subentro, confermando o eventualmente variando la tipologia di attività svolta.
Tale modulo andrà presentato agli uffici/sportelli di Val Cavallina Servizi s.r.l., inviato on-line dal nostro portale, oppure spedito a mezzo fax, e-mail o servizio postale.

Ho acquistato una abitazione, cosa devo fare per attivare il servizio di smaltimento rifiuti?

Per l’attivazione del servizio rifiuti e della relativa Tassa (TARI) verranno attivati è necessario, compilare il modulo di attivazione per le utenze domestiche disponibile presso gli uffici/sportelli di Val Cavallina Servizi s.r.l. o scaricabile/compilabile direttamente dal sito www.vcsonline.it nella sezione RICHIESTE ON-LINE.
L’attivazione dell’utenza decorre dalla data di inizio dell’utilizzo/possesso. Per non incorrere in sanzioni, la dichiarazione deve essere presentata con l’inizio della conduzione e/o dell’acquisto dei locali. Se il locale non è di nuova costruzione è possibile confermare i dati del precedente occupante indicandone il nominativo comunque indispensabile per procedere al subentro.
Infine, il modulo dovrà essere presentato agli uffici/sportelli di Val Cavallina Servizi s.r.l., inviato on-line dal nostro portale, oppure spedito a mezzo fax, e-mail o servizio postale.

Quali locali si devono considerare ai fini del calcolo della superficie TARI per un fabbricato abitativo?

Nella dichiarazione TARI per le utenze domestiche devono essere conteggiate tutte le superfici calpestabili dei locali e delle relative pertinenze (magazzini, garage, box, taverne…), con esclusione di portici, terrazze e posti auto scoperti. Vanno infine considerati, ai fini della tassazione, eventuali sottotetti limitatamente alle parti con altezza superiore al 1,5 mt.

Nel mio nucleo familiare ho dovuto avvalermi della collaborazione di una badante. Cosa devo fare per la TARI?

Nel caso in cui la badante costituisca un autonomo nucleo famigliare, è necessario comunicare tale variazione agli uffici/sportelli di Val Cavallina Servizi s.r.l. oppure mandare una nota scritta a mezzo mail, fax o servizio postale.
È comunque opportuno segnalare l’ingresso della badante anche nel caso in cui rientri nel nucleo famigliare.

Nella mia abitazione di residenza effettuo il compostaggio domestico, cosa devo fare per ottenere la riduzione della TARI?

E’ necessario consultare il Regolamento Comunale TARI del proprio Comune di appartenenza al fine di verificare l’esistenza della riduzione per il compostaggio domestico.
Il compostaggio domestico può essere effettuato con modalità diverse: compost in plastica, cumulo, buca nel terreno e prevede il conferimento nello stesso tutti gli scarti dell’umido derivanti dalla cucina, le ramaglie e gli sfalci d’erba del giardino. La riduzione è prevista sulla tariffa variabile. Tale riduzione va richiesta presentando agli uffici/sportelli Val Cavallina Servizi Srl apposita richiesta scritta.

Nel mio nucleo familiare risiede un anziano, attualmente ricoverato in casa di riposo. Cosa devo fare per ottenere la riduzione della TARI?

Nel caso in cui un soggetto del nucleo familiare sia ricoverato in casa di riposo o in altro istituto, la tassa rifiuti verrà ridotta di un componente. Tale riduzione sarà applicata previa presentazione di una dichiarazione in carta semplice rilasciata dall’istituto e presentata a VCS, nella quale viene certificato che il soggetto è ospite ricoverato presso la struttura.
La variazione decorre dalla data di presentazione del documento.

Ho ricevuto la bolletta relativa alla Tassa Rifiuti (TARI) per la quale ho bisogno di alcuni chiarimenti. A chi mi devo rivolgere?

Per tutte le informazioni relative alla bolletta ci si può rivolgere a VCS tramite il numero verde, oppure recandosi agli sportelli Tari.

Ho delle momentanee difficoltà economiche e non riesco a rispettare le scadenze per il pagamento della fattura TARI. Posso chiedere una rateizzazione e cosa devo fare?

Dovrà effettuare una richiesta scritta di rateizzazione al Comune di appartenenza.

Avevo già presentato l’attivazione della TIA e/o della TARES, la debbo ripresentare anche per la TARI?

La vigente normativa ha disposto che le attivazioni presentate ai fini TIA e/o TARES equivalgono alle dichiarazioni TARI.

Ho avuto notizia che, la maggiorazione alla tariffa relativa al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è dovuta anche per l’anno 2014, è corretto?

A partire dal 1° gennaio 2014 è istituita, nell’ambito dell’Imposta Unica Comunale (IUC), di cui all’art. 1 della Legge n. 147 del 27/12/2013 (Legge di Stabilità) e s.m.i., la TARI, la tassa destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Il comma 704, della succitata Legge, stabilisce l’abrogazione della TARES e di conseguenza anche della maggiorazione di 0,30 Euro al metro quadro in essa contenuta.

Quando devo comunicare la variazione dei componenti del nucleo familiare?

Non è necessario comunicare la variazione dei componenti del nucleo familiare in quanto vengono rilevati automaticamente in sede di iscrizione o cancellazione all’anagrafe della popolazione, contrariamente debbono essere dichiarate eventuali persone non residenti, ma domiciliate stabilmente nel nucleo familiare.